A seguito dell’entrata in vigore del  Decreto Legislativo 230 del 15 dicembre 2017 che stabilisce l’obbligo, della denuncia del possesso di tartarughe appartenenti alla specie Trachemys, il cui termine era fissato al giorno 14/08/2018, abbiamo ricevuto conferma di una proroga di tempo utile emessa dal Ministero dell’Ambiente. Il termine ultimo per denunciare le Trachemys è stato fissato al giorno 31/08/2019. La motivazione è stata che a oggi sono pervenute solo 1.000 denunce sulle 100.000 ipotizzate (noi ipotizziamo ne esistano di più). Durante il prossimo anno sarà fatta maggiore informazione per fare in modo che tutti i proprietari di tartarughe Trachemys scripta ( tutte e tre le sottospecie, vedi foto sotto) possano mettersi in regola con la legge e non rischiare sanzioni e sequestri. Intanto le tartarughe abbandonate nei laghetti, fontane, corsi d’acqua naturali ed artificiali, potranno essere sterminate se non vi saranno altre possibilità di collocarle in ambienti delimitati e controllati da personale esperto.

Quali sono le Trachemys da denunciare?

Le tre sottospecie di Trachemys sono queste, controlla se anche la tua è da denunciare:

Trachemys scripta elegans

Trachemys scripta scripta

Trachemys scripta troostii

Come denunciare le Trachemys?

Per denunciare le Trachemys bisogna compilare il modulo allegato qui sotto e inviarlo al Ministero dell’Ambiente. Trovate tutte le info sul modulo.

denuncia_possesso_trachemys_tartamondo1