Gnogno è una tartaruga terrestre appartenente alla specie Centrochelys sulcata, la più grande originaria del continente africano. Da adulto potrà raggiungere gli 85 cm di lunghezza del carapace e i 100 kg di peso. E’ arrivato nelle nostre mani diversi anni fa, l’ex proprietario non poteva più mantenerlo e decise di affidarlo a persone esperte che potessero curarlo. Purtroppo Gnogno ha la mandibola deformata ( forse t’interessa questo articolo: Malattia Ossea Metabolica – MOM), nella foto si vede che ha questo “becco inferiore” che sporge al di fuori della bocca.

20150828081449
La causa è dovuta al fatto che chi lo allevava prima lo alimentava in modo sbagliato e non gli dava la possibilità di prendere il sole direttamente, addirittura non usava lampade per rettili e risparmiava sul riscaldamento, tenendolo a temperature inadatte.

L’errore di averlo acquistato è stato compreso tardi, ma in qualche modo ha cercato di riparare portandolo da noi.

 

 

Certo, da piccoli questi animali sono bellissimi, ma crescendo si presentano sovente i problemi di gestione per chi non ha spazi adeguati, esperienze e possibilità economiche.0500011d4be6297b6e8b8636221adade

Sinceramente allevo le C. sulcata da molti anni e posso garantirvi che mangiano come mucche!

Gnogno fu visitato da un nostro amico veterinario specializzato in rettili che ci disse: ” Fin quando riuscirà ad alimentarsi senza problemi, non sarà necessario intervenire con un’operazione”.

Oggi, purtroppo, nonostante tutte le attenzioni, il suo becco continua a crescere in modo anomalo e presto dovremo farlo operare per consentirgli di non soffrire cercando di mordere gli alimenti di cui ha bisogno per vivere.

“Non acquistate le tartarughe se non potete gestirle correttamente”!

Gnogno ha bisogno anche del tuo aiuto

Adotta Gnogno a distanza e aiuta Tartamondo a fare in modo che cose del genere non si ripetano più!

L’adozione a distanza di Gnogno servirà per sostenere il suo allevamento e per salvare i suoi simili dall’ignoranza e dal maltrattamento.

Per adottarlo a distanza visitate questa pagina: Adotta una Tartaruga


Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 897 iscritti.

Seleziona lista (o più di una):