Fino a quando ci sarà guerra nel mondo non potremo dire”la crisi è finita”!

Stiamo attraversando tutti un periodo, un’epoca,  difficile come tante altre create dall’uomo nel passato. Certo, in Europa adesso si combatte civilmente con il potere del denaro e non più con armi convenzionali, ma in altri paesi poco evoluti si assiste a scene ormai viste e riviste nei film, tanto da non fare pesare più la coscienza di chi si sente al sicuro, lontano da quell’orrore. Le guerre portano via ricchezza, felice convivenza, progetti di sviluppo, persone speciali che amavano essere umani e dedicare il loro tempo, la loro intera e breve esistenza verso il genere umano conservando il bene più prezioso…la memoria di ciò che di più bello ha fatto l’uomo.

La guerra miete vittime innocenti, e ancora non capiamo che nel mucchio ci sono sapiens. Intelligenza utile a tutti!

Dall’antico Egitto ai mongoli, dai Maya ai Lannister, dall’impero romano a Hitler; dalla massa di superstiti uscivano uomini migliori che costruivano un nuovo mondo lanciando questo messaggio:”Non dimenticate che siete solo passeggeri, il benessere sta nell’accettare questa condizione”.

Non sprecare il tempo!

E ogni volta ci ricaschiamo, nasce un nuovo troglodita che vuole sottomettere tutti e miliardi di sapiens ne pagano le conseguenze, sterminati. Si perde altro tempo, altre risorse e si ricomincia…e per questo che io dico

Fuck War!

Dedicato a Khaled al-Asaad archeologo siriano, benvenuto sulla nostra arca.

6709264-3x2-940x627

 

 

 

 

 

 


Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 900 iscritti.

Seleziona lista (o più di una):