La Tartaruga di Horsfield (Testudo horsfieldii o Agrionemys horsfieldii – Gray,1844 ) è un rettile appartenente all’ordine delle testudines. È anche comunemente denominata Tartaruga russa o Tartaruga delle steppe.

Morfologia

La tartaruga di Horsfield è caratterizzata da un carapace arrotondato e schiacciato con la colorazione che varia dal giallo, all’ocra e all’olivastro a seconda della sottospecie, gli scuti sono macchiati al centro di nero. Gli scuti del piastrone sono neri bordati di chiaro. In questa specie l’apice della coda termina con un astuccio corneo (di dimensioni ridotte rispetto alla T. hermanni), lo scuto sopracaudale è unito e ogni zampa ha 4 robuste unghie. Sono presenti, non grandi quanto quelli della T. graeca e spesso appena accennati, una o più coppie di piccoli tubercoli cornei all’interno delle cosce, nei maschi questi piccoli speroni sono di dimensione maggiore.

Diformismo sessuale

Il riconoscimento del sesso avviene attraverso l’individuazione dei caratteri sessuali secondari. I maschi possiedono una coda lunga, robusta e grossa alla base. La femmina ha coda piccola e corta. La distanza dell’apertura cloacale dalla base della coda è maggiore nel maschio. I maschi adulti presentano una concavità nel piastrone per facilitare la monta sul carapace della femmina, il piastrone delle femmine e degli esemplari giovani e subadulti è piatto; l’angolo formato dagli scuti anali del piastrone è molto maggiore nel maschio; l’altezza degli stessi scuti è però maggiore nella femmina.Lo scuto sopracaudale del maschio è curvo verso il basso, nella femmina è allineato con il resto del carapace. Inoltre i maschi adulti sono di dimensioni più piccole rispetto alle femmine.

horsfieldii-maschio-femmina-tartamondo

 

Sensi

Le testuggini hanno una vista eccellente: sanno distinguere forme, colori e riconoscono anche persone. Hanno un senso dell’orientamento molto preciso: se vengono spostate qualche centinaio di metri dal territorio al quale sono molto legate ci ritorneranno in breve tempo. Sono molto sensibili alle vibrazioni del suolo anche se non hanno un udito sviluppato. L’odorato invece è ben sviluppato ed ha un ruolo importante nel riconoscimento del cibo e dei sessi

tartarughe aprile 2011 043

 

Habitat

Nelle zone aride è presente presso i corsi d’acqua. Gli habitat delle sottospecie T.h.baluchiorum, T.h.kazakhstanica, T.h.horsfieldii sono la steppa sabbiosa o argillosa, i margini dei deserti e i pascoli. La T.h.rustamovi vive in zone montagnose (fino ai 2500 m), brulle o con dune di sabbia dal clima più fresco.

Sottospecie

  • Testudo horsfieldii baluchiorum (Annandale, 1906), Belucistan.

Carapace leggermente arcuato, colorazione di base giallo chiara con grandi macchie nere. Le zampe, la coda e il capo bruno giallastro con alcune squame nere. Dimensioni: 20 cm (femmina), 18 cm (maschio)

  • Testudo horsfieldii horsfieldii (Gray, 1844), Armenia, Azerbaigian, Kirghizistan, Tagikistan, Iran, Afghanistan, Pakistan, Cina.

Forma occidentale – Carapace piatto, liscio e perimetralmente più tondeggiante rispetto alle altre sottospecie. A metà è quasi del tutto pianeggiante e caratterizzata da colori di base giallobruni, olivastri o talvolta giallo-oliva con indistinti disegni neri (non sempre presenti) sui singoli scuti. Dimensioni: 23 cm (femmina), 20 cm (maschio)

Forma orientale- Carapace di colorazione arancio-marrone intenso con delle macchie scure sbiadite o non delineate. La testa e le zampe di colorazione marroncina. Dimensioni: 20 cm (femmina), 18 cm (maschio)

  • Testudo horsfieldii kazakhstanica (Chkhikvadze, 1988), Kazakhstan, Turkmenistan, Uzbekistan.

Il carapace è leggermente bombato come quello della T.h.hermanni, la colorazione varia dall’olivastro-ocra chiaro all’olivastro-marrone con singole macchie nere sull’apice degli scuti. La testa e le zampe sono macchiettate di nero. Dimensioni: 21 cm (femmina), 18 cm (maschio)

varie sottospecie horsfieldii-tartamondo

  • Testudo horsfieldii rustamovi (Chkhikvadze, Amiranashvili & Ataev, 1990), Turkmenistan , Iran.

Il carapace, dagli scuti molto scuri e bordati di giallo si presenta un po’ più piatto ed oblungo rispetto alle altre sottospecie (foto sotto). Il capo e le zampe hanno una colorazione nerastra o marroncina. Dimensioni: (femmina), 17 cm; (maschio) 15 cm.

 a.horsfieldii rustamovi-tartamondo

Allevamento

Per un corretto allevamento della nostra horsfieldii bisogna innanzitutto avere un giardino. Come tutte le testuggini, può affrontare un periodo temporaneo ( il più breve possibile) all’interno di un terrario, ma , sia da piccola che da adulta, deve essere stabulata assolutamente in giardino. Non è un animale da appartamento, le horsfieldii amano arrampicarsi e scavare  buche anche di alcuni metri, necessitano dei raggi diretti del sole e devono fare il letargo in ambiente freddo e con poca umidità. Se non avete un giardino evitate di acquistare questo animale, lo fareste solo soffrire ogni giorno della sua vita.

Il terrario provvisorio deve essere dotato di lampada a raggi UVB al 8-10% e lampada riscaldante,molto valida quella in ceramica, che mantenga una temperatura diurna di 30°-32°C nella zona calda e 25°-27°C nella zona fredda. Di notte deve essere garantita una temperatura costante di circa 18°-20°C. Esistono diversi modelli di terrari studiati appositamente per questi rettili.

Per chi ha il giardino consigliamo di fare un recinto con rete metallica interrata almeno 30/50 cm, altezza al di fuori del terreno almeno il doppio della lunghezza del guscio e con gli ultimi 10 cm ripiegati verso l’interno (questo per evitare che la tartaruga scappi arrampicandosi). Per quanto riguarda il perimetro…più spazio hanno, meglio è!

Creare rifugi contro la pioggia e il sole eccessivo, collinette dove possono salire e scendere, piante, tronchi, cespugli, ecc. per nascondersi e sentirsi più al sicuro, un sottovaso o altro contenitore basso per l’acqua che non deve mai mancare, rete contro gli uccelli o altri predatori se la tartaruga è piccola.

Le horsfieldii devono fare il letargo! Esse possono farlo all’esterno, prestando attenzione che il loro recinto non sia stato fatto in una zona alluvionabile e che scavando un lungo tunnel non riescano a scappare, ma si può anche ritirarle all’interno di un edificio o ambiente freddo (tra i 4 e 10°C, che non geli) deponendole in scatole (di cartone o altro materiale traspirante) contenenti circa 20 cm di terriccio.

Alimentazione

E’ una specie strettamente vegetariana.
In cattività, possiamo loro offrire erbe selvatiche spontanee come graminacee, tarassaco, trifoglio, malva, piantaggine ecc., vegetali coltivati come radicchi, cicorie, indivia, carote. La frutta e gli ortaggi devono essere un 10% sul totale della dieta e possono comprendere: melone, fichi, mela, pera, ciliegie, anguria, fragole, albicocche, more, lamponi, zucchine, zucca, cetrioli. Sono anche apprezzati molti tipi di fiori ed erbe essiccate nella stagione estiva e l’osso di seppia per un apporto di calcio.
Evitare di alimentare queste tartarughe con carboidrati, latte, proteine del latte e alimenti di origine animale (carne, mangime per cani e gatti etc.), loro mangiano di tutto, ma gli accorcerete la vita o le farete ammalare.

how-to-care-for-a-russian-tortoise-671

Legislazione

Appendice II C.I.T.E.S., allegato B

Quotazione

Le A. horsfieldii è facilmente reperibile sul mercato perchè può essere commerciata facilmente nonostante le leggi di tutela. Esistono molti negozi specializzati in rettili che le vendono con prezzi a partire da 50/60 euro in base all’età dell’animale. Consigliamo di evitare di acquistare queste tartarughe in negozi dove vengono esposte in gran numero in piccoli spazi (lo stress le uccide), di evitare venditori inesperti o furbi che le tengono in una scatola sottobanco, di informarsi su come riconoscere un esemplare sano, verificare i documenti, mai e poi mai farsi spedire una tartaruga (non sai cosa ti arriva, chi ha allevato l’animale, quanto stress ha subito nel viaggio) da sconosciuti e affidarsi solo a corrieri specializzati in consegna animali. Rivolgersi ad allevatori esperti, amatoriali o professionali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai tutti gli articoli e le novità di Tartamondo
Per restare sempre aggiornati sul mondo delle tartarughe e …..

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 952 iscritti.

Seleziona lista (o più di una):

 

100_9002