Le tartarughe sono tra gli animali più longevi. La comune tartaruga d’acqua dolce americana Trachemys scripta può superare i 30 anni di vita. Le tartarughe terrestri hanno in generale una longevità superiore a quelle d’acqua dolce, e tra queste in particolare le tartarughe giganti. Harriet, una Geochelone nigra, è vissuta fino a 176 anni. Anche altre specie possono raggiungere età notevoli. Timothy, una Testudo graeca, è vissuta fino a 165 anni. Tu’i Malila, una Geochelone radiata, è morta a 188 anni.  Il record di longevità documentata spetta ad una Geochelone gigantea, Adwaita, che ha raggiunto 255 anni di vita. Record a parte, ci si può aspettare che una comune tartaruga mediterranea del genere Testudo possa raggiungere e superare i 60-80 anni di vita, se ben accudita, anche una tartaruga palustre autoctona della specie Emys, in cattività, ha una longevità di circa 60 anni ma può andare oltre 100 anni. Nell’immagine sottostante possiamo vedere la longevità di alcune specie di animali, naturalmente al primo posto troviamo le tartarughe.

300481_520408554652663_1616646386_n

Forse è il loro stile di vita, la loro alimentazione, o chissà cos’altro, ma resta il fatto che questi animali possono essere oggetto di studi da parte di scienziati per scoprire come allungare anche la nostra vita. Molti non sanno ad esempio che, nel 1968 due tartarughe della specie Agrionemys Horsfieldii, furono inviate nello spazio dai russi. Esse fecero “un giro” intorno alla luna per poi rientrare nel nostro pianeta vive. Magari le future scoperte sulla longevità di questi animali porteranno l’uomo verso nuovi pianeti distanti anni luce come Kepler 452b.

Scritto da: Marta Avanzi Med Vet –  Rino Sauta Presidente A.T.O.