Il 21/07/2015 sono state affidate nelle mani dell’Associazione Tartamondo Onlus altre 2 piccole testuggini appartenenti alla specie Testudo graeca nabeulensis sequestrate presso il porto di Genova. Continuano ad arrivare nei porti italiani contrabbandieri nordafricani di tartarughe che rischiano l’estinzione . Molti di questi risiedono in Francia e per aggirare le dogane francesi sbarcano in Italia consapevoli del fatto che una volta scoperti, non pagheranno quasi mai le conseguenze delle loro azioni illegali. Questo sistema legislativo poco funzionale, alimenta il bracconaggio e lo sterminio di tartarughe nordafricane. Tartamondo Onlus supporta le forze dell’ordine, accoglie e si prende cura delle tartarughe sequestrate, ma questo non basta. Bisogna evitare di acquistare tartarughe provenienti dal bracconaggio!